Sport dilettantistico e agevolazioni fiscali

Pubblicata dall’Agenzia delle Entrate la circolare n. 18/E che fornisce importanti chiarimenti sui regimi fiscali agevolati per le associazioni e le società sportive dilettantistiche.

Anche le associazioni sportive dilettantistiche (Asd) possono diventare enti del Terzo settore (Ets). Secondo la circolare dell’Agenzia delle Entrate non c’è incompatibilità tra il nuovo Registro unico del Terzo settore (non ancora istituito) e quello del Coni, per cui l’eventuale iscrizione nel primo non dovrebbe comportare la cancellazione dal secondo. Le Asd potranno quindi decidere se accedere al Terzo settore o rimanere fuori (mantenendo quindi il regime fiscale forfettario della legge 398/1991).

 

Qui la circolare n. 18/E (del 1° agosto 2018) “Questioni fiscali di interesse delle associazioni e delle società sportive dilettantistiche di cui all’articolo 90 della legge 27 dicembre 2002, n. 289, emerse nell’ambito del Tavolo tecnico tra l’Agenzia delle entrate ed il Comitato Olimpico Nazionale Italiano“.

SHARE