Gli auguri del Forum

l Foro, come noto dal latino “forum”, era la piazza delle antiche città romane. Il luogo della vita economica e politica dei cittadini della Repubblica e poi dell’Impero. Il centro vitale e aggregativo per eccellenza. Il termine, che ha avuto una grande fortuna nei secoli, anche oggi è usato correntemente con diverse accezioni, ma in costante riferimento alla socialità come dimensione imprescindibile dell’umano.

Il Forum del Terzo Settore in Piemonte augura così, a nome di tutti gli ETS (Enti di Terzo Settore) associati, di tornare presto ai luoghi dell’incontro e del dialogo. Quando la pandemia sarà superata, non dovrà diventare solo un brutto ricordo, ma un monito sull’importanza dell’elemento aggregativo che, se ridotto soltanto all’online, perde inevitabilmente molto del proprio valore.

In particolare volgo il nostro pensiero e i nostri auguri – afferma la portavoce del Forum Anna Di Mascio – alle persone in situazione di maggior fragilità,  che soffrono di più per le restrizioni a cui siamo sottoposti e delle quali gli ETS si prendono cura, seguendo ciascuno la propria mission specifica.

L’impegno del Forum è in primis quello di creare una sempre maggiore integrazione tra le diverse organizzazioni che vi aderiscono, per lavorare insieme, uniti, e sempre meglio. Questa è la nostra grande e collettiva sfida. Tra arte, cultura, sport, cooperazione internazionale, sociale e sanitario, abbracciamo realtà composite e differenti, accomunate dalla funzione sociale che le contraddistingue e dal non avere lo scopo del lucro.  

L’augurio del Forum è rivolto anche alle comunità locali, con cui gli enti del terzo settore collaborano in tutta la regione, perché pongano la solidarietà e la sussidiarietà al centro delle politiche realizzate sul territorio. L’augurio è per tutti di un Natale più sereno e più inclusivo. Desideriamo che le attività svolte dal Forum e dagli enti aderenti possano continuare ad accompagnare verso una dimensione sempre più partecipata la vita delle comunità, essenziale per la felicità di ogni essere umano”.

LC

SHARE